Esplorando il sud: Charleston

Lo scorso weekend sono volata a Charleston (South Carolina) con alcune amiche per festeggiare i trent’ anni di Daniela, mia cara amica nonche’ compagna di squadra.

Starting line

Kevin, Sole, Daniela ed io alla partenza della maratona di New York nel 2013, la nostra prima maratona

Qualche settimana fa, Daniela ci ha contattato dicendo che per i suoi trent’ anni avrebbe preferito trascorrere un weekend da qualche parte piuttosto che organizzare una mega-festa. Eravamo alla ricerca di una destinazione vicina e non troppo costosa e Charleston, $ 142 andata e ritorno, ci e’ sembrata l’ ideale. Cosi sabato, dopo esserci svegliate alle 4:30 per prendere il volo delle 7:00, mi sono ritrovata per la prima volta in South Carolina.

Dopo una doccia veloce e una deliziosa colazione a base di uova strapazzate e bacon (botta di vita!), ci siamo dirette verso il lungomare. Purtroppo il tempo sabato non era dei migliori: freddo e nuvoloso.

Waterfront 1

Cielo grigio ma niente pioggia per fortuna!

Abbiamo quindi deciso di visitare il City Market, une mercato al coperto che si estende per tre isolati, e fare un tour delle proprietà del periodo coloniale, delle maestose ville vista mare che appartenevano ai proprietari delle piantagioni circostanti.

Dopo una bella cioccolata calda pomeridiana, alcune di noi sono tornate in albergo per un riposino. Io, esausta per la levataccia delle 4:30, ero onestamente tentata di andare con le altre ma ho poi optato per una passeggiata, prima di cambiarmi per aperitivo e cena.

Per cena siamo andate a Barrony Tavern, un ristorante nel centro di Charleston. Il posto era carinissimo e ci siamo trovate molto bene. Dopo una bella bistecca e qualche bicchiere di vino di troppo, siamo andate dritte dritte a letto. Penso sia la prima volta in secoli che sono andata a letto prima delle 23:00 di sabato sera.

Domenica mattina ci siamo svegliate con calma e siamo andate a farci una bella corsetta sul lungomare prima di pranzo.

Run

A meta’ gennaio in pantaloncini e maniche corte! 8km per colazione.

Per pranzo siamo andate da S.N.O.B. (Slightly North Of Broad), un posto specializzato in piatti del sud.  Io ho preso shrimp & grits, un piatto buonissimo ma alquanto pesante che coniste in gamberi, salsiccia, prosciutto e porro. Il tutto e’ stato accompagnato con un bicchiere di Prosecco… Bisognava festeggiare d’ altronde, no?

Dopo pranzo abbiamo fatto una luuunga passeggiata per smaltire tutto il ben di Dio che ci siamo mangiate. Fortunatamente, il tempo era perfetto: sole e temperature primaverili! Dopo un po’ di shopping, siamo tornate in albergo per prendere i bagagli e dirigerci in aereoporto.

pillow

Fatto apposta per me 😉

Una volta in taxi, abbiamo ricevuto la bella notizia che il nostro volo era stato posticipato di due ore causa mal tempo a New York. Fra una cosa e l’ altra, sono rientrata a casa all’ una del mattino. Weekend intenso, ma ne e’ senz’altro valsa la pena 😉

Airport

Volo posticipato? No problem! Ci si consola con la pizza.

Charleston e’ una cittadina carina e divertente che vale la pena visitare, sia per la sua architettura che per il cibo. Viste le sue dimenzioni e la distanza da New York (due ore di volo), e’ decisamente una meta ideale per un weekend fuori-porta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s