Indoor Rowing – remando al coperto verso Boston!

Come menzionato un po’ di settimane fa, il mio allenamento attuale si basa sulle seguenti attivita’: meno miglia, piu’ lavori in velocita’ e piu’ cross-training. Lo scopo? Arrivare’ a gennaio con una base solida e fisicamente piu’ forte per iniziare l’ allenamento per la maratona di Boston in gran forma!

A tal proposito, sto correndo dalle quattro alle cinque volte in settimana e ho aggiunto al mio allenamento settimanale le seguenti attivita’: indoor rowing e hot yoga. Oggi vi parlero’ della mia prima esperienza con l’ indoor rowing.

rowing

INDOOR ROWING

Indoor rowing consiste nel praticare canottaggio al chiuso utilizzando un remoergonometro. Alcune mie compagne di squadra hanno iniziato ad andare in questo studio chiamato Row House la scorsa primavera ottenendo dei risultati molto soddisfacenti, cosi mi sono decisa a provare. Devo dire che le mie prime due lezioni mi hanno lasciata molto soddisfatta!

La classe dura 45 minuti e consiste in: 10 minuti sul remoergonometro; 5 minuti di esercizi a terra (flessioni/squats/affondi/crunches/planks); 10 minuti sul remoergonometro; 5 minuti di esercizi a terra; 10 minuti sul remoergonometro; 5 minuti di stretching. Il tutto a ritmo di musica.

Devo dire la verita’… gli esercizi a terra mi risultano quasi piu’ difficili della mezz’ora sul remoergonometro 😉

L’ indoor rowing serve a potenziare sia la parte superiore che la parte inferiore del corpo. Ingenuamente pensavo che, siccome la corsa e’ il mio sport di base, avrei sentito poco o nulla nella parte inferiore e molto di piu’ nella parte superiore… be’, mi sbagliavo di grosso! Una volta finita la prima lezione, le braccia e le spalle/schiena erano si indolenzite, ma non in maniera esagereata. I glutei invece… mamma mia! Quasi non riuscivo a camminare dallo studio alla metropolitana da quanto erano indolenziti!

Anche se due lezioni non sono abbastanza per parlare di risultati veri e propri, devo dire che gli effetti di queste due settimane si stanno gia’ facendo sentire. Quando corro in salita, mi sento decisamente piu’ forte perche’ sento che i glutei hanno iniziato a contribuire piu’ del solito. Durante i lavori in velocita’ invece, sento che le braccia hanno iniziato ad aiutarmi di piu’ quando arriva il momento di aumentare la velocita’ o quando le gambe iniziano a stancarsi.

L' interno dello studio

L’ interno dello studio (source)

Il piano e’ quello di continuare ad andare una volta a settimana almeno fino a meta’ dicembre, prima della mia ultima gara dell’ anno. Se gli effetti hanno gia’ cominciato a farsi sentire, non vedo l’ ora di scoprire come mi sentiro’ fra due mesi!

Advertisements

2 thoughts on “Indoor Rowing – remando al coperto verso Boston!

  1. Pingback: Il mio nuovo hobby del sabato pomeriggio: HOT YOGA | New York di corsa

  2. Pingback: Maratona di Boston 2016-il mio piano di battaglia | New York di corsa

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s