Allenamento 8 – 14 giugno 2015

Questa seconda settimana di allenamento per la maratona di Chicago non e’ andata esattamente secondo i piani…

Lunedi 7 giugno – corsa lenta, 6 miglia (9.7km) 50:52 (8:30 min/mile 5:16 min/km)

Corsa fantastica! Finalmente una corsa tranquilla e piacevole, ho pensato. La cosa purtroppo non e’ durata a lungo…

Martedi 8 giugno -2 miglia lente, 4 miglia (6.5km) in progressione, 2 miglia lente.

Le 4 miglia in progressione sono state un incubo! Faceva un caldo atroce e avevo il battito cardiaco a mille! Ho iniziato con calma, a 8:30 a miglio, come suggerito dall’ allenatore. Ma, gia’ subito dopo il primo miglio, ho capito che non avrei raggiunto il mio obiettivo e che anzi, avrei fatto una fatica immensa a mantenere un ritmo molto piu’ lento di quello pre-stabilito. Ce l’ ho messa davvero tutta e ho spinto fino all’ ultimo ma il mio corpo stremato dal caldo proprio non ne voleva sapere. Ho finito la “progressione” (8:06, 8:01, 8:18, 8:19) in  32:44 (8:11 min/mile 5:05 min/km), esattamente 11 secondi per miglio al di sotto del ritmo che ho tenuto durante la mia ultima maratona in aprile. Dire che e’ stato scoraggiante e’ dir poco, ma questa e’ la terza estate di seguito che mi alleno per una maratona e conosco fin troppo bene il mio corpo: caldo e umidita’=tanta fatica e pochi progressi. Ma, come dico sempre, l’ importante e’ mettercela sempre tutta. Se ce la si mette tutta e il corpo, per un motivo o per un altro, si rifiuta di cooperare, non ci si puo’ fare nulla!

Mercoledi 9 giugno – corsa lenta, 6 miglia (9.7km) 50:28 (8:25 min/mile 5:14 min/km)

Giovedi 10 giugno – corsa lenta +8x20sec scatti , 8 miglia (13km) 1:14:52 (9:21 min/mile 5:49 min/km)

Ultimo allenamento della settimana… Tutto e’ cominciato dopo il primo miglio. Ingenuamente, pensavo di poter sconfiggere i 32 gradi e l’ umido. Invece, gia’ da subito, mi sono sentita debole e ho iniziato ad avere dei giramenti di testa. Avevo una sete pazzesca e il battito cardiaco era estremamente elevato, nonostante stessi tenendo un ritmo molto blando. Ho deciso di fregarmene del tempo e di pensare solo a finire. Mi sono fatta forza fino all fontanella, dove ho bevuto e mi sono bagnata testa, nuca e polsi. Ancora 5 miglia, ce la posso fare! Neanche 5 minuti ed ero gia’ interamente asciutta. Mi sono fatta forza per un altro miglio e mi sono fermata nuovamente per bere e rinfrescarmi. Terminate 6 miglia e mezzo, ho iniziato con gli scatti. Gli scatti sono andati meglio del previsto ma, una volta finito, ho iniziato ad avere una forte nausea e dei giramenti di testa. Ho perso l’ equilibrio e sono caduta sulla parte esterna della caviglia sinistra… Ho cacciato un urlo cosi forte che penso mi abbiano sentito fino a Brooklyn! Insomma, un allenamento iniziato male e terminato con una storta alla caviglia che mi ha messo KO per l’ intero weekend.

Totale: 28 miglia/45 kilometri

A riposo per l' intero weekend.

A riposo per l’ intero weekend.

L’ allenatore mi ha detto di aspettare tre giorni e vedere come procedono le cose. Per ora cammino bene, ma la caviglia e’ ancora gonfia e fa malissimo se la tocco! E’ proprio il caso di dire che ho iniziato la stagione con il piede sbagliato 😉

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s